Da Signorini a Rosai. C’era una volta Firenze

Protagonista della mostra, “Firenze negli occhi dell’artista da Signorini a Rosai”,appena inaugurata alla Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti, è la città di Firenze, con scorci inediti e rappresentazioni paesaggistiche che percorrono un lungo periodo storico, mostrando un volto autentico, talvolta suggestivo attraverso le opere dei vari artisti che l’hanno ritratta.
La mostra presenta quarantanove opere, tra cui sedici dipinti recuperati dall’ex Museo di Firenze com’era, che raccontano, con la sensibilità dei vari pittori, le trasformazioni e i cambiamenti di cui la città è stata oggetto tra l’ottocento e il novecento.
Sorprendono gli scorci di una Firenze che non c’è più, come quelli che ritraggono la zona del Mercato Vecchio, con i suoi vicoli, distrutta per fare posto all’attuale Piazza della Repubblica, dipinta dal macchiaiolo Telemaco Signorini, o i diversi dipinti che rappresentano le vedute dell’Arno, con la vita che si svolgeva attorno al fiume e le architetture, non più esistenti, come il maestoso mulino di San Niccolò e le piccole costruzioni in muratura sul Ponte alle Grazie.
Divisa in cinque sezioni, rappresentano i vari aspetti del capoluogo toscano, dai luoghi che hanno subito maggiori trasformazioni, alle vedute di vicoli e botteghe con aspetti di vita quotidiana, dai monumenti rinascimentali al fiume Arno, fino all’ultima sezione che riguarda le feste e i luoghi di ritrovo.

Firenze negli occhi dell’artista da Signorini a Rosai
Galleria d’Arte Moderna, Palazzo Pitti – Firenze
17 luglio – 28 ottobre 2012

Orario: martedì – domenica 8.15 – 18.50 Chiuso il lunedì
Prezzo: intero € 13.00; ridotto € 6.50 per i cittadini dell’U.E. tra i 18 e i 25 anni
Gratuito per i cittadini dell’U.E. sotto i 18 e sopra i 65 anni
Visita guidate per le scolaresche: solo su prenotazione al costo di € 3.00 ad alunno. Info e prenotazioni Firenze Musei 055.294883

Info e prenotazioni: Firenze Musei 055.290383
e-mail firenzemusei@operalaboratori.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *